Ti sarà inviata una password per E-mail

Ci sono cose che, anche se studiate francese da tempo, non potete imparare in Italia.
Magari i prof vi avevano avvertito, ma non ascoltavate perché dovevate pensare al regalo per la festa della mamma!
Oppure semplicemente non avete molti contatti col francese corrente tramite film, tv, giornali e canzoni (come quelle che abbiamo tradotto dal mitico Stromae).

Quindi quando vi capita di andare in Francia sentite cose che mai avreste immaginato!
Ma non vi preoccupate, vediamo insieme qualche curiosità e non vi farete più prendere alla sprovvista.

1) Baiser

In Francia per salutarsi è molto popolare scambiarsi un bacio sulle due guance anche tra sconosciuti, quindi evitate di chiedere alla vostra nuova conoscenza “Je peux te baiser?”.
Uno perché è ovvio che ci si deve sempre salutare così, due perché baiser non significa baciare…
Avete presente la storia dell’ape e del fiore? No? Ok se avete più di diciott’anni cercate pure su Google questa simpatica storiella, altrimenti accontentatevi di sapere che non si dice!

2) Chou

Letteralmente “cavolo”. Però i francesi hanno sviluppato un gene particolare che gli permette di apprezzare le verdure (oltre a quello di poter vivere senza bidet), quindi collegano l’ortaggio tanto odiato da grandi e piccini con qualcosa di “carino”, “dolce”.
So che sembra impossibile ai carnivori come me, se vi dicono che siete “chou”, non offendetevi: è una cosa positiva!

3) Meuf

“Meuf” non vuol dire nulla. Però “femme” sì, significa “donna”.
Se avete in mente il suono della parola, vi accorgerete che “meuf” è il suo contrario! Tranquilli non c’entrano assolutamente i messaggi subliminali, né cospirazioni di alcun tipo, semplicemente nei paesi francofoni ci si diverte a usare il verlan (contrario di “l’inverse”).
Originariamente era un gergo usato dai criminali per non farsi capire dalla polizia, poi è entrato nel linguaggio comune. Tranquilli nulla di zarbi (bizard)!

4) Pécho

Un altro termine che deriva dal verlan, vi sarà utilissimo durante le serate tra amici single!
Infatti il “pécho” è il rimorchio duro e puro, quello che attira ragazzi/e come i pesci alla lenza…
Fondamentali sono le varie strategie, da pianificare con cura col vostro gruppo di amici o amiche francesi che vi mostreranno le migliori tattiche.

5) MDR

“Mort de rire”, la risposta francese al celeberrimo “LOL”.
Come per quest’ultimo il suo uso dovrebbe restare confinato al mondo del web, purtroppo però sempre più non colgono più la differenza tra vita vera e vita virtuale, quindi capita di sentire questi “MDR” quasi ovunque.

6) C’est chaud

Sì, vuol dire che fa caldo ma non solo!
Quando raccontate al vostro amico francese di quando all’aeroporto italiano avete dovuto aspettare 10 ore il vostro volo per arrivare in Francia per via dell’ennesimo sciopero, per esprimere compassione/dispiacere/sdegno nei confronti della vostra cattiva sorte il vostro amico vi dirà “Oh c’est chaud!”, nel senso “Oh, è dura/difficile!”.

7) Je Suis Pleine

Siete stati ospitati dal vostro amico francese, che (stranamente) cucina proprio bene e vi siete rimpinzati! Bravi, adesso non riuscite neanche a trovare posto per il dessert, delle deliziose crêpes alla nutella…
Non ce la fate più ma per favore, non dite “Je suis pleine”. Infatti significa “essere gravida” e viene usato soprattutto per gli animali, ad esempio le vacche… Un “J’en peux plus” basterà a inviare il messaggio.

8) Le Before

Pronunciato con un accento francese “bifer” (lo so è orribile…), indica il momento che precede la festa.
Ovviamente anche in Francia esiste l’after (tutti con gli occhiali!!), ma evidentemente non basta! Così ti trovi a casa di qualcuno con degli amici per le 6.00 di sera, per poi ritornare stravolto nel tuo letto alle 8.00 di mattina. E poi dicono che i francesi non sanno festeggiare!

9) Pote

Senza “potes”, la vita non avrebbe senso.
Infatti gli “amici” li puoi trovare anche in Francia. Certo per trovarli si fa un po’ più fatica che in Italia, entrare in confidenza richiede più tempo, ma una volta trovati, ci saranno sempre.

10) Ta Gueule

“Sta zitto/a”!.

Queste sono solo alcune delle espressioni che si possono sentire girando nei paesi francofoni, specialmente in Francia!
Se ne conoscete altre non esitate a condividerle con noi di Popitup.it!
Nel frattempo, divertitevi a sfoggiare queste perle coi vostri amici d’oltralpe e sorprendeteli con le vostre abilità linguistiche… E non dimenticate di condividere sui social!

Nessun altro articolo